Ufficiosamente la notizia dell’acquisizione da parte di Pitti Immagine di FieraDigitale era stata resa nota a ottobre, in occasione della presentazione dei risultati della 15esima edizione di e-Pitti. In una nota diffusa allora si ricordava che: “il 26% del totale dei buyer che ha fatto accesso a e-Pitti.com è “entrato” a Pitti Immagine Uomo, Bimbo e Filati solo tramite la piattaforma. I compratori, in particolare, sono arrivati da 105 Paesi, in primis l’Italia, seguita da Giappone, Germania, Usa, Spagna, Uk, Francia, Grecia, Turchia e Paesi Bassi”.


Il 18 dicembre il percorso di incorporazione da parte di Pitti Immagine della società FieraDigitale, di cui deteneva già il 75%, è stato siglato con un atto notarile alla presenza di Claudio Marenzi, Presidente di Pitti Immagine, e di Raffaello Napoleone, Presidente di FieraDigitale. Obiettivo dell’operazione un’integrazione ancora più stretta tra le attività legate ai saloni, al marketing e alla comunicazione e un passo avanti per proiettarsi verso un futuro sempre più tecnologico.
Per l’occasione Raffaello Napoleone ha ringraziato Francesco Bottigliero, amministratore delegato uscente di FieraDigitale e ceo della società cui fa capo e-Pitti.
Nata nel 2010 come spin off di Pitti Immagine per realizzare in autonomia una serie di servizi digitali ideati sia per le società del gruppo che per il mercato, e con un focus sulla moda e su altri settori del lifestyle, lo scorso anno FieraDigitale ha registrato un fatturato di 1,5 milioni di euro e un patrimonio netto di 450mila euro.
Un percorso dal quale si è sviluppata e-Pitti.com, prima piattaforma tecnologica per la realizzazione di fiere online, seguita dalla nascita dell’app Ready-to-Order, finalizzata alla raccolta ordini B2B, e l’evento P Summit, dedicato alle evoluzioni nel mondo della moda e del lifestyle in chiave 4.0.


Video