A Motor Bike Expo tutte le novità a due ruote

Motor Bike Expo
[:it]Motor Bike Expo[:]

Tantissime le novità, le sorprese, le iniziative a Motor Bike Expo, a Verona dal 16 fino a domenica 19 gennaio. Infatti accanto agli eventi oramai consolidati che nessun appassionato vuole perdere, tante sono le nuove idee.

I numeri-chiave dell’edizione 2019 di Motor Bike Expo parlano di 170.000 visitatori e 700 marchi presenti, provenienti da tutto il mondo. Numeri che lo staff organizzatore, che vede alla guida sempre gli ideatori di Motor Bike Expo, Paola Somma e Francesco Agnoletto, vuole superare offrendo ai visitatori un’esperienza sempre più memorabile.

Uno dei punti di forza di Motor Bike Expo sono gli spettacoli nelle aree esterne, altra caratteristica ormai consolidata e capace di rappresentare un’attrazione a sé stante, per la ricchezza delle proposte e le emozioni che riescono a trasmettere. Protagonisti Motul Arena (area A) ancora gli stuntman, impegni nell’ormai immancabile contest internazionale. Nell’area B1 si alterneranno invece la scuola di guida “in rosa” Lucchinelli Experience, con il campione del mondo della 500 nelle vesti di istruttore, e quella di Gianluca Nannelli, altro ex-pilota che vanta un ricco palmares e ora titolare di un metodo dedicato ai giovanissimi delle minimoto. L’area B2 ospiterà la pista off-road, una sorta di “urban enduro” che riserverà tante sorprese agli appassionati.

Vera novità 2020 l’area C, che nasce dalla partnership tra Motor Bike Expo e il brand Jeep: su un percorso con ostacoli spettacolari e molto impegnativi si esibiranno le Jeep affidate alla guida esperta di piloti specializzati.

Anche quest’anno non marcheranno gli Mbe Award, che sceglieranno le proposte più coraggiose dal mondo custom.

Altra nuova partnership per questa edizione di Motor Bike Expo quella con Red Bull, il player mondiale nel mercato delle bevande energetiche. Al Flagship bar di Red Bull, posizionato al centro del padiglione 1, è dedicata una grande area che si affaccia sul bike show, sviluppato in un lungo corridoio i cui riflettori punteranno sulle special in concorso, provenienti da tutto il pianeta e arrivate a Motor Bike Expo per sfilare come star sul red carpet di un festival.

Nello spazio esterno, invece, un’esposizione in anteprima nazionale. Red Bull infatti porta a Verona e per la prima volta in Italia il “Dakar Truck”, ovvero un vero e proprio truck da deserto, impiegato nei principali rally che annualmente si svolgono nel continente africano. Ai visitatori la possibilità non solo di ammirare il Dakar Truck, ma anche di entrare in contatto. Sono assicurati party, iniziative speciali e tutto quello che può “mettere le ali” a Motor Bike Expo.


Bobber, street tracker, cafèracer, custom chopper… A Verona gli stili si rimescolano per dare vita a motociclette che hanno sempre una storia da raccontare. Al loro fianco, tra i padiglioni, ci saranno anche le novità delle grandi case come Honda, Bmw, Kawasaki, Moto Guzzi, Royal Enfield, Mondial, Benelli, le Harley Davidson di serie e Triumph, mentre sulle aree esterne romberanno i motori con lo show degli stuntman, la scuola guida “in rosa” dedicata alle donne, quella per minimoto, una pista sterrata dove cimentarsi nell’urban enduro e trascorrere una giornata a guidare insieme ai fuoriclasse del fuoristrada italiano.

Motor Bike Expo 2020  in breve

Apertura: dal 16 al 19 gennaio

Dove si trova: Veronafiere, viale del Lavoro, 8

Orari: dalle 9 alle 19

Ticket: intero online 18,00 €; intero in fiera 20,00 €; abbonamento 4 giorni 60,00 €; under 14 ingresso gratuito; ingresso possessori riduzione MBE 2020, ragazzi da 14 a 17 anni e tesserati HOG/FMI 15,00 €

Organizzatori: Veronafiere

Info: https://www.motorbikeexpo.it/