Comitato Fiere Industria: crescita in modo organico

Per il CFI (Comitato Fiere Industria), il 2019 si sta chiaramente delineando come molto positivo per il settore delle fiere italiane. 

Nonostante le turbolenze internazionali, ed un contesto economico italiano non particolarmente brillante, le nostre kermesse godono di ottima salute.

Diversi analisti, dopo un 2018 di grande crescita (soprattutto per i visitatori stranieri) si attendevano un importante rallentamento.

Fortunatamente, i dati relativi al primo trimestre del 2019, forniti dal Comitato Fiere Industria, indicano una situazione diversa.

Se da un lato si assiste ad una diminuzione dei visitatori italiani (figlia della stagnazione economica probabilmente), i visitatori esteri sono aumentati del 4,39%.

Anche gli espositori seguono una analoga tendenza: se gli italiani sono quasi invariati, +0,78%, quelli esteri aumentano di oltre il 3%.

Il percorso di internazionalizzazione del sistema fieristico italiano sta quindi proseguendo con regolarità. 

Si tratta di un fattore estremamente importante: in un mercato sempre più globale, l’accesso ai mercati internazionale è essenziale. In particolare, quando il mercato interno vive un periodo di rallentamento congiunturale.

L’indagine basata su dati offerti dal Comitato Fiere Industria rivela quindi un andamento positivo. 

Infatti, oltre la metà delle fiere ha ospitato più kermesse rispetto al periodo precedente, mentre solo il 22% ha registrato diminuzione. Analoga percentuale va a chi non ha registrato variazioni.

L’incertezza economica internazionale, e la crescente situazione di tensione a livello mondiale, è un evidente freno. Spesso infatti si assiste ad atteggiamenti di grande prudenza, dettati dalla difficoltà di lettura del contesto.

I 34 soci del Comitato Fiere Industria (responsabili della organizzazione di oltre 50 manifestazioni l’anno) hanno dimostrato, numeri alla mano, di saper affrontare tempi molto complicati.

E i numeri del 2018 testimoniano senza dubbio che le fiere italiane sanno anche sfruttare al meglio periodi più positivi. Infatti, nell’anno precedente si è registrato + 21,82% di visitatori esteri, e + 4,71% di espositori esteri. La capacità di attrarre e soddisfare clientela esigente è indubbiamente nel DNA dei soci del Comitato Fiere Industria.