Cibus Tec 2019 è già sold out a 4 mesi dal via

Sarà una edizione record quella del 2019, per Cibus Tec. È lo stesso Antonio Cellie, CEO Koeln Parma Exhibitions a sottolinearlo, durante la conferenza stampa tenutasi a Milano. Aumento del 30% degli espositori e del 25% dell’area espositiva: numeri che farebbero invidia a chiunque.

Le 1300 aziende presenti (il 30% in più rispetto alla scorsa edizione) vedranno ripagati i propri sforzi.

Grazie alle sinergie – argomento caro a Cellie –con Koelnmesse e ICE-Agenzia, Cibus Tec ha fatto importanti progressi.

La kermesse è infatti ben posizionata in Italia, ma non era sufficientemente nota all’estero. È stata svolta una importante attività di brand awareness, ed i risultati non si sono fatti attendere. Sono infatti 3000 gli operatori internazionali, per quello che è il più grande programma di Top Buyer fra le fiere FoodTec.

Qualche altro numero lo ha fornito Thomas Rosolia, Presidente Koeln Parma Exhibitions: sono circa 40000 i visitatori previsti, di cui il 25% da altre nazioni. E a sottolineare il robusto processo di internazionalizzazione, oltre il 30% degli espositori arriverà da altri Paesi.

La piattaforma internazionale sarà molto rilevante, che porteranno le migliori tecnologie ad oggi disponibili.

Tutte le filiere dell’agroalimentare saranno presenti, compresi prodotti da forno, succhi, latte, vino e non solo. Inoltre, in aumento del 20% le aziende che porteranno tecnologie del settore carni. Notevole la performance del reparto packaging, che vedrà un +40 di espositori.

Insomma, Cibus Tec è una vera e propria piattaforma tecnologica.

Abbiamo avuto modo anche di confrontarci con Fabio Bettio, Brand Manager di Koeln Parma Exhibitions. Circa il 70% degli espositori di Cibus Tec è composto da PMI; aziende ad alto valore tecnologico, e perfettamente inserite nel tessuto economico italiano e non solo, avendo spesso rapporti commerciali internazionali. La dimensione, e le risorse, di queste piccole aziende non permettere tuttavia di raggiungere davvero il mercato globale, fatto anche – ricorda Bettio – di nazioni e culture talvolta profondamente diverse dalla nostra. Conclude il manager, è proprio questo uno dei grandi pregi di Cibus Tec: fare incontrare mondi molto lontani, con una offerta di grande valore tecnologico. Una logica virtuosa e certamente meritevole. Ed in cui tutti vincono: Cibus Tec che vede crescere espositori, buyer e visitatori. Le aziende presenti, che vedono crescere fatturato e prospect. Ed infine i buyer, che posso acquistare il non plus ultra delle soluzioni tecnologiche.